BREAKFAST MARKETING IN HOTEL, LEZIONE 3

Avete speso tante energie, tempo e denaro per realizzare un gran buffet? Adesso è il momento di farlo sapere.

COME INIZIARE CON IL BREAKFAST MARKETING IN HOTEL

  • Se la colazione del mattino è diventata un vero “must” della vostra offerta ospitale, inseritelo nel vostro sito, lasciate il menù del breakfast in camera, raccontatelo in ogni momento della vostra comunicazione ai clienti, esponetene le immagini all’interno dell’albergo, nei punti di maggior passaggio.
  • Esibite bei cartellini sul buffet, ma anche cartelloni all’ingresso utilizzando delle immagini, oppure realizzando dei prodotti in carta e incollandoli sulla superficie del cartellone. I cartellini devono descrivere le tipologie di prodotto: se sono biologici, fatti in casa, la loro provenienza, se privi di glutine, di zucchero, etc. in caso abbiate clienti allergici. Trovate dei proverbi, delle storie, delle brevi ricette, delle immagini che impreziosiscano i vostri prodotti. Traducete tutto almeno in inglese, descrivete, raccontate, catturate l’interesse e l’attenzione degli ospiti avvolgendoli con una comunicazione varia, allegra, accattivante.
  • Comunicate i punti di forza del vostro buffet, come la flessibilità degli orari, la ricchezza e freschezza dei prodotti, la loro tipicità.
  • Non lasciate invecchiare i vostri messaggi: cambiateli spesso, anche in base alle tendenze, alle festività (collettive) che andrete a celebrare.

DALLA TEORIA ALLA PRATICA, BREAKFAST MARKETING

Vendere prodotti a parte: se il vostro buffet offre prodotti particolarmente pregiati e/o impegnativi, allora è ragionevole considerare un pagamento a parte. La comunicazione in questa fase è la chiave di tutto, se non impostata e testata in modo adeguato, otterrete risultati scadenti con ripercussioni negative sulla brand reputation dell’hotel.

COME FARE?

“Valorizzate” i prodotti a pagamento con un semplice bigliettino posto sul tavolo dell’ospite con la seguente dicitura: La colazione del “Grand Hotel X” è preparata con grande cura e attenzione alla genuinità degli ingredienti: otto tipi di pane fatto in casa, dolci e torte per tutti i gusti preparati dalla nostra pasticcieria, salumi e formaggi, brioche, marmellate fresche, yogurt e uova, prodotti bio, caffè, cappuccini, bibite, succhi di frutta e molto altro. Siete tutti i benvenuti e con un piccolo sovraprezzo,  lo Chef vi aspetta per preparare le uova nella modalità preferita e rendere la colazione ancora più gustosa ed energetica.

Qui indicate le varianti e relativi prezzi, mi raccomando! Vedrete che questa semplice comunicazione verrà accolta come un plus e vi offrirà la possibilità di fare cross-selling andando persino a incentivare l’ospite a recensirvi positivamente.

BREAKFAST MARKETING IN HOTEL, LEZIONE 3

WEBBREAKFAST

Quando chiedo all’albergatore quali sono i suoi punti di forza, spesso mi risponde che uno di questi è il breakfast. Ma alla seconda domanda: sai valorizzarlo ed associarlo al tuo brand? La risposta spesso cade nel vuoto. Non dimentichiamoci che il breakfast è  uno dei fattori determinanti nella scelta del vostro Hotel meglio definibile nel Customer Journey  come ZMOT (“ZERO MOMENT OF TRUTH”).

BREAKFAST MARKETING IN HOTEL, LEZIONE 3

In questo momento il cliente ricerca informazioni più specifiche proprio sulla vostra struttura e sui servizi che offrite. Ma allora se si tratta di uno dei servizi più ricercati e recensiti perché non darle la giusta visibilità online?

6 CONSIGLI SUL BREAKFAST  MARKETING IN HOTEL

  1. Dopo aver allestito il vostro buffet organizzate un servizio fotografico che valorizzi al massimo colori, ricchezza, varietà e artigianalità del vostro breakfast.
  2. Pubblicate le foto su una pagina del sito che sarà dedicata esclusivamente a questo servizio e descrivete con cura i dettagli e le caratteristiche dei prodotti.
  3. Mettete un link alla pagina nelle e-mail di preventivo.
  4. Siate “socialbreakfast”: inserite la voce breakfast al calendario editoriale dedicato alle pubblicazioni periodiche su Facebook, Instagram ; fate in modo che, attraverso le immagini,  il vostro breakfast diventi un goloso appuntamento per tutti i vostri follower! Chi è già stato vostro ospite sarà affascinato da un efficace “effetto nostalgia”, ricordando i momenti vissuti nella vostra casa.
  5. Le foto: mi raccomando! Devono essere veramente golose e con gli hashtag giusti. Gli amanti del breakfast, cliccando sugli hashtag specifici, potranno vedere le vostre immagini. A loro volta saranno loro stessi a farvi da ambasciatori ripostandovi le immagini e facendovi pubblicità gratuita.
  6. Qualche esempio di hashtag: #breakfast#buongiorno#goodmorning#food#colazioneitaliana#love#homemade#mattina#italianfood#colazionetime#biscotti.

Se ti è piaciuta questa lezione, allora segui anche la prossima dove parlerò di “BREAKFAST ALTERNATIVO”

indice dei contenuti.

Richiesta consulenza
HAI ANCORA DEI DUBBI SU QUESTO ARGOMENTO? CONTATTAMI